Gli sgravi fiscali del Jobs Act

Gli sgravi fiscali del Jobs Act

La legge di stabilità 2015 ha introdotto un grosso sconto sui contributi INPS per le nuove assunzioni a tempo indeterminato decorrenti dal 1° gennaio 2015 (esclusi i contratti di apprendistato, di lavoro domestico, ed il settore agricolo).

Fra le tipologie di lavoro incentivato rientrano il lavoro ripartito, o job sharing, a tempo indeterminato e il lavoro in somministrazione.

Esclusi, invece, i contratti di lavoro intermittente o a chiamata, anche se a tempo indeterminato.

Il bonus previsto dal Jobs Act

Il bonus deciso dal Governo avrà una durata massima di tre anni (36 mesi), per un totale massimo di 8.060 all’anno (con una soglia mensile pari a 671,66 euro) e sarà fruibile anche da parte dei datori di lavoro che intendano stabilizzare lavoratori già presenti in azienda, ovvero procedano con la trasformazione di un contratto di lavoro a termine o a progetto in uno a tempo indeterminato.

La misura è esclusa nel caso di lavoratori che:

  • nei 6 mesi precedenti siano risultati occupati a tempo indeterminato;
  • abbiano avuto, nei tre mesi precedenti l’entrata in vigore della legge (ottobre-dicembre 2014), un contratto a tempo indeterminato  con lo stesso datore di lavoro (incluse le società controllate o collegate).

In questo caso bisogna fare attenzione ai contratti di apprendistato.

Infatti anche se esclusi dall’applicazione dell’esonero contributivo, sono rapporti a tempo indeterminato.

Pertanto, se il lavoratore assunto ha avuto, nel corso dei sei mesi precedenti l’assunzione un rapporto di lavoro come apprendista, il datore di lavoro non può fruire dell’esonero.

Le condizioni per avere accesso al bonus

Fra le altre condizioni per il diritto al bonus contributivo, ci sono il rispetto delle norme in materia di lavoro e di assicurazione sociale obbligatoria: bisogna quindi essere in regola con il versamento dei contributi (DURC) e applicare i contratti collettivi di categoria.

La misura inoltre non è cumulabile con altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti, il nostro Ufficio Paghe è a vostra disposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cartellonistica COVID19

Speciale Coronavirus

Iscriviti a Confesercenti

Info Seac