Come proteggersi dai debiti

Come proteggersi dai debiti

Prima o poi, rischiano di arrivare per tutti: i debiti esistono e sono uno dei timori più grandi di ogni imprenditori. Oltre all’assistenza di Confesercenti, nel caos che essi implicano, potete contare su alcune strategie che vi aiuteranno a combatterli.

I trucchi per difendersi dai debiti

Per un imprenditore è particolarmente importante stare alla larga dai debiti, perché i suoi soldi vengono investiti nell’impresa, non per coprire un debito. Ma queste strategie vi aiuteranno a evitare di cadere nella trappola:

  1. evitate altre fonti di debito: carte di debito, soprattutto, ma anche spese per pubblicizzare la vostra impresa attraverso gadget di ogni tipo sono da evitare;
  2. studiate i prestiti: prima di tutto, valutate se, chiedendo un prestito, sarete poi in grado di saldarlo. Se la risposta è “No” o anche solo “Non so”, chiedete ai consulenti di Confesercenti se esiste un’alternativa. Lo stesso vale per la scelta del prestito: Confesercenti può aiutarvi anche nella scelta della fonte di credito più adatta a voi. In ogni caso, non dimenticate di porvi queste domande: quali effetti avrà il prestito sul vostro budget?; il prestito prevede una garanzia collaterale?; il prestito è quello giusto per i vostri scopi?;
  3. rispettate un budget: un budget scelto con attenzione vi permetterà di avere un piano di restituzione del prestito, perché stabilisce quanto potete spendere di mese in mese. Dopo aver stabilito quali sono le vostre entrate mensili, segnate quali sono le spese fisse e quelle variabili, ma lasciate anche un margine per costi una tantum, come quelli per la sostituzione di un computer;
  4. consolidate i vostri debiti: cioè raggruppate i vostri debiti in un’unica rata mensile, più bassa. Ma attenzione: potrete farlo solo se i prestiti che avete in corso prevedono una clausola per l’estinzione anticipata. Un’altra soluzione è quella di pagare i debiti più piccoli prima, per avere il denaro necessario a pagare quelli più consistenti, poi;
  5. cercate altre fonti di guadagno: finché la vostra impresa non sarà decollata, dovrete pagare le tasse, in qualche modo, e, in mancanza di altre fonti di reddito, potrebbe essere necessario cercare un secondo lavoro, anche solo come consulente. Dovrete soffrire e faticare, certo, ma non per molto.

E non dimenticate che Confesercenti dispone di un servizio di assistenza fiscale pensato per affiancare i Soci anche in questioni riguardanti i debiti delle attività. Per qualsiasi dubbio, quindi, non esitate a contattarci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti a Confesercenti

Info Seac