Si chiude la campagna elettorale di Confesercenti Venezia “Con il tuo voto sostieni le nostre idee” con l’incontro con la candidata Sindaco al Comune di Venezia, Francesca Zaccariotto. Il Direttore, Maurizio Franceschi, ed il Presidente Francesco Mattiazzo, insieme ad alcuni responsabili di Confesercenti hanno illustrato le istanze programmatiche per il rilancio della città e del commercio.

“Ci aspettiamo dal futuro sindaco una visione complessiva della città che, ricordiamo è anche capoluogo di provincia e dunque deve assumere un ruolo strategico – spiega Franceschi – Mi pare che in passato ci siano stati interventi in vari ambiti ma senza un progetto unitario che sappia rilanciare questa nostra città che, soprattutto in terraferma visto l’accerchiamento dei centri commerciali, si gioca tutto il suo futuro nella modernità e nei cambiamenti urbani che sapremo individuare e portare a compimento, da Piazza Barche all’ex Umberto I° alla riqualificazione di via Piave. Il centro storico di Venezia invece, è come un mobile antico perché ha bisogno di essere restaurato con cura  e professionalità: ripensare ai flussi turistici, colpire l’abusivismo e rilanciare politiche per i residenti anche attraverso nuove forme di commercio, come ad esempio la riorganizzazione del mercato di Rialto come “mercato a servizio dei cittadini”.

IMG_0868

Confesercenti Venezia ha inoltre posto sul tavolo della candidata sindaco Zaccariotto la questione centrale di Mestre come città turistica con presenze che continuano a crescere e dunque la necessità di ripensare ad un’economia del turismo anche in terraferma. Ovviamente, tra le azioni della futura amministrazione per il rilancio del commercio in città, l’Associazione di categoria ha segnalato in primis la detassazione dei negozi sfitti e l’allargamento dei plateatici senza costi aggiuntivi in determinati periodi, ricordando anche la battaglia sostenuta a livello regionale e vinta con una legge che la normi, sulla diffida amministrativa.