Codice del consumo: nuove regole a difesa dei consumatori

Codice del consumo: nuove regole a difesa dei consumatori

Nuove regole per i contratti tra un professionista (commerciante) ed un consumatore,  entrate in vigore dal 13 giugno con le modifiche al “Codice del consumo“.

Cosa cambia?

Le norme modificate sono quelle che regolano i contratti a distanza  e che non prevedono la presenza fisica e simultanea delle parti (come ad esempio le vendite on line) e quelli negoziati al di fuori dei locali commerciali ma alla presenza fisica e simultanea delle parti (ad esempio a domicilio, porta a porta o per strada).

In entrambi i casi le informazioni precontrattuali dovranno essere più dettagliate e al consumatore dovrà essere consegnato un pro-memoria sull’esistenza della garanzia legale e un modello tipo per l’esercizio del diritto di recesso. Tale diritto, unicamente per i contratti a distanza e quelli fuori dai locali commerciali, sale a 14 giorni rispetto ai 10 di prima.

Nessun addebito sul consumatore

I pagamenti con bancomat o carta di credito e le linee telefoniche dedicate a disposizione del consumatore non potranno essere soggetti a spese aggiuntive e, nei contratti conclusi telefonicamente, il consumatore sarà vincolato solo dopo aver firmato l’offerta e averla accettata per iscritto.

 

Per info contatta i nostri uffici

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti a Confesercenti

Info Seac