Anti-contraffazione: il progetto PIPOLS del Comune di Venezia

Anti-contraffazione: il progetto PIPOLS del Comune di Venezia

Stop alla contraffazione con il Programma Nazionale di Azioni Territoriali Anticontraffazione promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico e dall’Anci grazie all’attivazione sul territorio nazionale della prima Rete di 26 Comuni impegnati nella lotta alla contraffazione.

Progetto P.I.Po.L.S. del Comune di Venezia

Tra i progetti più significativi portati avanti in questo ambito c’è senza dubbio la Rete Digitale investigativa di Polizia Locale coordinata dal Comune di Venezia attraverso il progetto P.I.Po.L.S. (Portale Intercomunale Polizie Locali Scientifiche). La logica del progetto si è inserita nel più vasto ambito di un accordo di partenariato interregionale in tema di sicurezza urbana già esistente fra le Città di Venezia e di Torino, di cui la lotta alla contraffazione ed al commercio abusivo è cardine centrale. La realizzazione della progetto ha previsto:

  • la messa in rete attraverso un portale web, con condivisione delle informazioni, delle buone pratiche e procedure e delle tecnologie, dei laboratori (già esistenti ed operanti presso i Comandi di Polizia Municipale di Venezia e Torino) che fungono da supporto alle attività di investigazione e contrasto alla contraffazione;
  • la creazione delle banche dati destinate a supportare l’attività investigativa in materia di contraffazione, l’analisi (nei tre livelli strategico – di contesto – operativo) del fenomeno contraffazione, la comunicazione dei risultati conseguiti con le attività di indagine e contrasto alla contraffazione.

L’utilità del nuovo portale per combattere la contraffazione

Dal punto di vista operativo, tramite la Rete Digitale Investigativa è stata creata la possibilità per la Polizia Locale di pervenire all’esatta identificazione dei soggetti dediti alla contraffazione abusiva, di ricostruire le reti di supporto alla contraffazione e di individuare i flussi telefonici aventi interesse investigativo.

Il portale ha messo a disposizione dei Comandi di Polizia Locale le buone pratiche e le corrette procedure in ambito investigativo per il contrasto alla contraffazione sperimentate presso i Comuni aderenti alla Rete.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti a Confesercenti

Info Seac