Credito d’imposta per acquisto POS

Credito d’imposta per acquisto POS

Approvata in fase di conversione in legge del decreto Sostegni-bis la disciplina dei nuovi bonus Pos introdotti con il D.L. 99/2021.

Nello specifico è incrementato al 100% il credito d’imposta relativo alle commissioni bancarie addebitate nel periodo 1° luglio 2021- 30 giugno 2022 (il bonus ordinario si ferma al 30%) in caso di utilizzo di POS, che garantiscono l’inalterabilità e la sicurezza dei dati, ovvero si siano dotati di sistemi evoluti di incasso che consentono di assolvere l’obbligo di memorizzazione elettronica e di trasmissione telematica dei corrispettivi. 

Sono stati inoltre previsti altri due crediti d’imposta per incentivare il ricorso a strumenti di pagamento tracciabili.  

Il primo credito d’imposta riconosce, per periodo d’imposta luglio 2021-giugno 2022, un massimo di 160 euro sulle spese di acquisto, noleggio o utilizzo di strumenti di pagamento elettronico, compresi i pagamenti con carta di debito e di credito.

Un altro tax credit, nel limite massimo di spesa di € 320, è invece concesso a coloro che nel corso del 2022 acquistano, noleggiano o utilizzano strumenti evoluti di pagamento elettronico che consentono anche la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei corrispettivi.

Le disposizioni in esame si applicano nel rispetto delle caratteristiche tecniche che verranno fissate con provvedimento  del direttore dell’Agenzia delle Entrate .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prevenzione Crisi d’impresa

Iscriviti a Confesercenti