Comune di Venezia: un bando per scontare la Tari

Comune di Venezia: un bando per scontare la Tari

Un contributo sul costo della bolletta Tari 2020 destinato dal Comune di Venezia alle aziende piccole medie che, causa pandemia, hanno subito un calo del fatturato nel corso del 2020.

Il “Bando per l’erogazione di contributi a fondo perduto alle attività economiche di piccole e medie dimensioni tenute al pagamento della Tari dell’anno 2020″ è  un provvedimento reso possibile grazie ad una variazione di bilancio di 4.5 milioni, illustrato nelle scorse settimane, che consentirà alle aziende con determinati requisiti di poter ottenere un taglio dell’imposta comunale.

Quali requisiti?

I requisiti per ottenere il contributo sulla Tari prevedono un fatturato non superiore ai cinque milioni di euro (10 per le attività ricettive), meno di 50 dipendentiassenza di debiti Tares/Tari o comunque un piano di rateizzazione approvato, assenza di contenziosi Tares/Tari o la rinuncia agli stessi, e una perdita di fatturato nel 2020 pari ad almeno il 30%.

Come accedere al bando?

Sarà possibile presentare l’istanza online attraverso un portale creato ad hoc. Dal 3 maggio le aziende possono chiedere il contributo al Comune di Venezia per alleggerire la Tari 2020. Le domande si potranno presentare fino al 25 giugno, l’elaborazione parte tra il 26 giugno e il 2 luglio, la determinazione dell’importo sarà tra il 5 e il 9 luglio. La comunicazione al contribuente avverrà dal 12 luglio. Dal 19 luglio al 30 settembre il richiedente potrà accettare o meno la somma rilasciando le dovute dichiarazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prevenzione Crisi d’impresa

Iscriviti a Confesercenti