Fiepet: affissione cartelli nei bar e ristoranti per protesta

Fiepet: affissione cartelli nei bar e ristoranti per protesta

Le misure entrano in vigore da oggi, 26 ottobre, e saranno valide fino al 24 novembre. Le novità riguardano in particolare i servizi di ristorazione (bar, ristoranti, gelaterie e pasticcerie).

Qui sotto è possibile scaricare e stampare la locandina predisposta da Fiepet Confesercenti pronta per l’affissione in tutti i locali italiani. Vi invitiamo ad affiggerla per manifestare tutta la contrarietà alle ultime misure adottate dal Governo. Nelle prossime ore Confesercenti parteciperà all’incontro con il Governo per ribadire la ferma contrarietà alle misure presentate nel DPCM. Potete scaricare anche il nuovo cartello per il numero massimo di persone ammesse nel locale con l’indicazione delle massimo 4 persone per tavolo.

Locandina Fiepet

Cartello DPCM 24 ottobre

 

Modalità introdotte per la ristorazione

È fatto obbligo nei locali pubblici e aperti al pubblico, nonché in tutti gli esercizi commerciali di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente.

Le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle ore 5.00 fino alle 18.00; il consumo al tavolo è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi; dopo le ore 18,00 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico.

Resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, nonché fino alle ore 24,00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.

Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati.

Restano comunque aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo le autostrade, negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti a Confesercenti

Info Seac