Il Festival del Baccalà è stato un bel successo e a dirlo sono gli stessi ristoratori del centro di Mestre che hanno aderito all’iniziativa promossa da Confesercenti Metropolitana di Venezia e Rovigo.
Come per il Festival del saòr, anche in questa occasione si è attivata una modalità digitale, attraverso un codice QR, che prevedeva la possibilità di esprimere la propria preferenza per il piatto migliore di baccalà ed il relativo ristorante. Nella serata di sabato e fino a domenica, hanno votato 1645 persone che hanno espresso oltre quattromila voti perché si poteva dare la preferenza a più ristoranti. Sul podio, a pari merito con oltre quattrocento preferenze, si sono classificati El Fritoin e Osteria Cuccagna, a seguire i Fratelli La Bufala, Macaco Vini & Cicchetti e l’Ombra del Gabbiano. Sono stati invece 30 i Baccalà d’oro trovati tramite QR nei negozi del centro, che hanno consentito ai fortunati clienti di degustare gratuitamente un aperitivo con baccalà.
Rispetto alla prima iniziativa, quella appunto del saòr, le persone che hanno interagito con il proprio smartphone premiando il miglior ristorante, si sono quasi triplicate.
La manifestazione gastronomica dedicata al baccalà, andata in scena sabato 23 novembre, era già in calendario per rilanciare il centro città in un week end non ancora coinvolto dalle iniziative natalizie ma l’evento straordinario dell’acqua alta a Venezia e dei danni che ne sono conseguiti, ha fatto sì che assumesse un significato ulteriore, di solidarietà, che ha avuto una risposta molto positiva sia dei ristoratori che dalla clientela stessa.
A fine settimana, si potranno delineare sia la somma da devolvere che anche le realtà che i ristoratori hanno scelto di sostenere.