Balneari: bocciate gli emendamenti del Milleproroghe

Balneari: bocciate gli emendamenti del Milleproroghe

Sono stati bocciati tutti gli emendamenti al decreto Milleproroghe sulle concessioni demaniali marittime, che puntavano a escludere gli stabilimenti balneari dalla direttiva Bolkestein o a istituire lunghe proroghe per evitare le gare previste dall’ordinamento europeo.

In particolare, gli emendamenti proposti chiedevano un’estensione delle attuali concessioni fino al 2080, l’esclusione dall’applicazione della direttiva europea Servizi, la tutela del legittimo affidamento scongiurando aste ed evidenze pubbliche per le attuali 30 mila concessioni demaniali marittime e la verifica della non scarsità della risorsa spiaggia.

Tutti gli emendamenti in questione sono stati tuttavia dichiarati inammissibili dalle commissioni competenti in Senato.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cartellonistica COVID19

Speciale Coronavirus

Iscriviti a Confesercenti

Info Seac