Attività ricettive, B&B, affittacamere: proroga della classificazione

Attività ricettive, B&B, affittacamere: proroga della classificazione

La legge regionale di stabilità (LR 6/2015) ha prorogato il temine per la ri-classificazione delle attività ricettive, portandolo da 12 a 24 mesi. Come si legge dal comma 6 dell’articolo 50 della suddetta legge:

“ Le strutture ricettive già classificate alla data di entrata in vigore della presente legge e le sedi congressuali già esistenti alla stessa data, devono ottenere la nuova classificazione, su domanda, ai sensi della presente legge, entro il termine di ventiquattro mesi, prorogabile di sei mesi con motivata richiesta, dalla pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto del provvedimento della Giunta regionale di cui all’articolo 31; decorso inutilmente tale termine, il comune competente, su segnalazione della provincia, procede alla chiusura delle strutture ricettive o sedi congressuali non classificate ai sensi della presente legge”.

Riepilogando le nuove scadenze sono:

  • Attività ricettive: 13 giugno 2016
  • Attività ricettive all’aperto: 4 luglio 2016
  • Attività complementari: 24 aprile 2017

Si ricorda che questi sono i termini entro cui va presentata la domanda di classificazione, pertanto tale richiesta va necessariamente presentata prima delle sopracitate scadenza (almeno 60 giorni).

Ricordiamo altresì che per B&B, affittacamere e altre attività extralberghiere NON classificate, la scadenza è il 24 aprile 2016 ad esclusione del Comune di Venezia, fissata invece per il 24 ottobre 2016.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti a Confesercenti

Info Seac