Aperture domenicali: chiesto un referendum

Aperture domenicali: chiesto un referendum

Torna d’attualità anche in Veneto in questi ultimi giorni di luglio la questione, tanto cara a Confesercenti, della liberalizzazione degli orari e delle aperture festive dei negozi.

Il Consiglio Regionale del Veneto infatti, nell’ultima seduta del 30 luglio e sulla scia della campagna promossa da Confesercenti e CEI , chiede di promuovere un referendum popolare per l’abrogazione della liberalizzazione degli orari commerciali.

Il Veneto chiede un referendum per abrogare la liberalizzazione delle aperture commerciali

I consiglieri veneti si sono infatti espressi a voti pressochè unanimi (42 voti a favore, 2 contrari, 1 astenuto) perchè venga offerta la possibilità agli italiani di decidere direttamente se riconsegnare alle Regioni la potestà regolamentare in materia di orari o continuare nell’attuale completa liberalizzazione voluta dal Governo Monti.
Il Veneto si aggiunge dunque ad Abruzzo e Umbria che hanno già votato un analoga richiesta.
Servono dunque altre due regioni per poter presentare alla Corte di Cassazione la richiesta di referendum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti a Confesercenti

Info Seac