Lettera a Zaia: un provvedimento regionale può riaprire bar e ristoranti

Lettera a Zaia: un provvedimento regionale può riaprire bar e ristoranti
Da una lettura attenta dell’art.1 comma 9 lettera ee) del DPCM, risulta che le attività di ristorazione “restano consentite a condizione che Regioni e Provincie autonome abbiano preventivamente accertato la compatibilità dello svolgimento delle suddette attività con l’andamento della situazione epidemiologica nei propri territori e che individuino i protocolli o le linee guida applicabili idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in settori analoghi”. In considerazione del fatto che non vi sono evidenze che i focolai di Covid 19 siano legati alle attività di ristorazione in cui vengono rigorosamente rispettati i protocolli e che la circolazione virale non ha ancora avuto un impatto importante sul nostro sistema, Confesercenti ritiene che, sulla base di quanto disposto dal DPCM, ci sia la possibilità di adottare un provvedimento regionale che contemperi in modo più equo l’esigenza della salute pubblica e gli interessi economici e sociali.
Cristina Giussani
Cristina Giussani, Presidente Confesercenti Veneto, prosegue così, nella lettera inviata oggi al Presidente della Regione: 
Sono quindi a chiederLe di valutare, sulla base di quanto disposto, di superare le attuali palesi incongruenze del DPCM e di estendere, con propria Ordinanza, l’orario di attività degli esercizi di ristorazione almeno fino alle ore 23.00 e degli altri pubblici esercizi fino alle ore 20.00. Ritengo che l’accoglimento di questa proposta, del tutto ragionevole, sarebbe un gesto importante nei confronti di categorie economiche in difficoltà e verrebbe ad allentare le situazioni di alta tensione che si stanno vivendo. Confidiamo nell’accoglimento di questa nostra proposta interpretativa da parte del Presidente Zaia, che ha sempre avuto una grande attenzione per il mondo delle imprese ed è ben consapevole della realtà veneta, dimostrando più volte le sue perplessità su alcune scelte del Governo“, conclude la Presidente regionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti a Confesercenti

Info Seac