Anche Confesercenti Metropolitana di Venezia e Rovigo ha aderito al protocollo del Comune di Venezia attivato per supportare le imprese danneggiate dalla marea straordinaria del 12 novembre scorso.

Procedura di rimborso solo online

Sarà possibile completare la procedura esclusivamente online, il tutto per accelerare i tempi di rimborso e da lunedì 2 dicembre si apriranno sportelli in 7 sedi nel territorio comunale per fornire le informazioni necessarie e supportare le attività economiche e commerciali. Questi alcuni dei punti principali annunciati dal commissario delegato dal Governo per la gestione dell’emergenza acqua alta, ovvero il Sindaco di Venezia, sull’illustrazione del sistema di raccolta delle richieste di rimborso per cittadini e imprese colpiti dalle alte maree eccezionali dei giorni scorsi.

La compilazione sarà solo telematica, inviando tutto con un click attraverso un sito apposito www.commissariodelegato.venezia.it che sarà operativo dalle 12 del 27 novembre dove saranno pubblicati anche tutti gli atti ufficiali e le informazioni utili.

Come accedere alla procedura?

Le aziende potranno loggarsi attraverso le credenziali SPID, Sistema Pubblico di Identità Digitale, o firmando la scansione della propria carta d’identità. Il sistema permetterà anche una compilazione in più tempi attraverso un codice digitale. Gli sportelli “fisici”, invece, saranno aperti da lunedì 2 dicembre a Ca’ Farsetti, sede del Comune di Venezia, a Burano, Murano, Pellestrina, Lido, Piazzale Roma e a Mestre (nella sede dell’Urp di via Spalti). Sono state previste possibili pre-aperture per rodare il sistema e per fornire subito informazioni utili alle imprese danneggiate.


 Se sei una impresa/negozio danneggiato, contatta i nostri uffici e ti diremo quali documenti sono necessari per ottenere il rimborso.