Per il rilancio della città in un panorama metropolitano di sviluppo economico, sociale e culturale, Confesercenti Metropolitana Venezia Rovigo e Pro Loco Mestre si impegnano a lavorare assieme con l’obiettivo di promuovere varie iniziative rivolte alle singole aziende e all’intera collettività.
Negli ultimi anni Mestre è profondamente cambiata e prova ne sono le trasformazioni urbane che hanno caratterizzato positivamente l’ambiente cittadino. Gli importanti investimenti pubblici e privati che hanno riqualificato ampie porzioni del centro, necessitano, oggi, di un sostegno, ovvero nella capacità di attrarre persone da tutto il Veneto per rilanciare la città grazie ad alcuni attrattori di rango superiore, come ad esempio l’M9 – Museo del ‘900 .
L’accordo tra le due associazioni, che a titolo diverso sono impegnate nella valorizzazione della città, sancisce la piena collaborazione nel concorrere ad una promozione reciproca, a fornire vicendevole supporto organizzativo e un fattivo scambio di idee e progetti.

“Il turismo sta cominciando a ricoprire un ruolo importante nelle dinamiche sociali ed economiche e per questo necessita di particolare attenzione e strumenti adeguati alla sua gestione – spiega Maurizio Franceschi, Direttore Confesercenti Metropolitana di Venezia e Rovigo – In questo senso, insieme allo sviluppo del commercio mestrino, va intesa l’opportunità di coinvolgere le associazioni e le imprese nel raccogliere la sfida all’accoglienza dei turisti e nel proporre eventi e momenti di approfondimento storico-culturale. La formazione degli operatori economici è un tratto fondamentale per raggiungere un elevato livello di servizi al turista, che necessariamente potranno essere usufruiti anche dai cittadini. Come Confesercenti ha infatti ribadito più volte, una città ospitale lo diventa per tutti, turisti e residenti. Se la città riesce ad essere attrattiva e accogliente per i visitatori significa che possiede le qualità per essere attrattiva e accogliente anche per chi ci abita, per chi ci transita, per chi vuole fare affari o aprire una attività, per i giovani talenti che vogliono esprimersi”.

Dello stesso avviso anche Giampaolo Rallo, presidente di Pro Loco Mestre, che sottolinea la già piena sinergia con Confesercenti per coinvolgere la realtà produttiva della città nelle manifestazioni promosse e nel coordinare con una regia più ampia il calendario degli eventi. “Con i nuovi alberghi e con l’evidente crescita della presenza turistica in città, dobbiamo essere pronti a queste trasformazioni e saperle cogliere come occasione di sviluppo per l’intera città”.
L’obiettivo comune è rendere il sistema-città con il suo commercio più competitivo, in una fase di profonda trasformazione.